Progetto C.A.I.G. Centro Abruzzese Identità di Genere

Il senso è quello del pieno riconoscimento del corpo transessuale come corpo sano ed esistente, la coesistenza e compatibilità dei diversi contenuti dell’identità, sia quelli negati che quelli affermati può portare il transessuale ad un lavoro che si scioglie da un riconoscimento sociale e verte alla costruzione della propria personale identità sessuale, oppure ad un percorso di adeguamento consapevole del suo significato. un transessuale non ha come problema l’identità, ma il corpo; esso dubita del corpo, è il corpo che inganna e tradisce, che non sembra essere coerente con come ci si sente

Il centro si occupa, attraverso la presenza di un’équipe di professionisti specializzati, dell’iter della valutazione dell’identità per la disforia;
Figure presenti nel centro:psicologi, psicoterapeuta, sessuologa, endocrinologo,avvocato e psichiatra.

I professionisti:

Dottor Corrado Pierantoni, Medico Chirurgo specialista in Endocrinologia e Malattie del ricambio, Responsabile regionale Abruzzo Incaricato AMIA.

Dottoressa Emanuela Barba, avvocata, esperta iter legale riassegnazione anagrafica.

Dottor Fabio Gardelli, psicologo, psicoterapeuta, responsabile centro Abruzzese identità di genere, esperto nei percorsi di valutazione disforia di genere.

Dottoressa Nicolina Capuano, Psicologa, Psicoterapeuta, sessuologa esperta nei percorsi di transizione identità di genere.

Dottoressa Francesca Di Muzio-, Avvocata, esperta diritti e Pari opportunità e discriminazioni di genere.

 


Info e contatti

Servizi:

  • Consulenze Psicologiche
    Sportello d’ascolto;
    Valutazione disforia di genere con équipe specializzata;
  • Accompagnamento iter riattribuzione di genere;
    Consulenze legali;
    Consulenze Psichiatriche;
    Consulenze endocrinologiche;
    Psicoterapia;
    -Consulenze sessuologiche;